La manicure in gel: una buona soluzione?

Una manicure che dura per settimane, resiste agli urti e non si sfalda, l’abbiamo sognata… e la manicure in gel ce l’ha fatta! Vero miracolo o falsa promessa? Di fronte al successo della nuova manicure a lunga tenuta, Fourchette & Bikini fa il punto sulla bellezza delle nostre unghie!

Manicure in gel, che cos’è?

La manicure in gel utilizza smalti per unghie in gel . In altre parole, gel polimerici mescolati a pigmenti, presentati in flaconi con il loro pennello.

Si applicano come una classica vernice ma induriscono sotto una lampada UV, come le unghie finte in gel, formando uno strato protettivo quasi inattaccabile. Risultati? Uno smalto liscio, colorato e brillante, che vanta una tenuta di due settimane senza scaglie , anche mani in bucato o unghie nelle aiuole.

Attenzione, invece, non si tratta di rimuovere una manicure in gel a casa con solvente! A meno che tu non abbia il prodotto giusto e il know-how necessario, è fondamentale tornare in un istituto per la rimozione dello smalto gel , altrimenti danneggerai permanentemente le unghie.

Manicure in gel, come funziona?

Durante una manicure in gel, le unghie vengono pulite, le cuticole spinte indietro e la superficie delle unghie leggermente lucidata. Si procede quindi all’applicazione di un fondo protettivo, da asciugare per alcuni minuti sotto lampada UV .

Poi arriva la prima mano di vernice, la seconda mano e infine la mano di finitura, ciascuna seguita da alcuni minuti sotto la lampada UV.

Per rimuovere lo smalto gel, l’estetista racchiude le unghie in piccole capsule imbevute di un prodotto specifico.

Alla fine, ci vogliono circa quarantacinque minuti in istituto per una manicure in gel , circa quindici minuti per la rimozione.

La manicure in gel, dove la facciamo?

Esistono due metodi per applicare una manicure in gel: in un salone oa casa! Attenzione, invece, non si improvvisa questo tipo di manicure, che richiede accessori specifici, vernici gel con la lampada UV.

Per una prima applicazione si sceglie la posa in istituto e si osservano attentamente i gesti dell’estetista.

Pronto? Investiamo in un kit manicure in gel e iniziamo, pianificando almeno un’ora di esposizione.

La manicure in gel, pro o contro?

Quando si parla di manicure in gel, le opinioni sono divise… ma mai dalla stessa parte! Il principale rimprovero fatto alla tecnica è quello di indebolire le unghie , anche di danneggiarle in profondità.

In realtà, una manicure in gel ben fatta e ben rimossa su unghie sane comporta pochi rischi.

È, invece, da evitare su unghie già fragili , screpolate, sfibrate o morbide. La rimozione della vernice, intanto, è da monitorare attentamente: mal eseguita può strappare lo strato protettivo di cheratina delle unghie e in questo caso danneggiarle.

Il problema? Per mancanza di informazioni o da soli a casa, alcuni applicano lo smalto sulle unghie fragili e lo rimuovono raschiandolo via, infastiditi dal tempo di esposizione a volte lungo del solvente per smalto gel, soprattutto nei kit casalinghi.