La manicure brasiliana

In Brasile, il 14 giugno è la Giornata nazionale del manicure. E sì, le donne brasiliane non si accontentano più di avere un corpo e glutei da sogno, devono anche avere unghie perfette! Inoltre, 4 brasiliane su 5 vanno alla manicure ogni settimana; vale a dire l’importanza di questo rituale di bellezza in un paese dove l’aspetto fisico gioca un ruolo molto importante.

 

Dopo la lisciatura brasiliana, è quindi la manicure made in Brasil ad arrivare in Francia! È logico quindi che Fourchette & Bikini abbia approfondito l’argomento, e ci racconti tutto di queste tecniche specifiche che nulla hanno a che vedere con la famosa french manicure che
 Attrezzatura monouso, altrimenti niente! 
 Così abbiamo capito, in Brasile non si scherza con la manicure! E nemmeno con l’igiene delle unghie, del resto. Questo è uno dei principali principi base della manicure brasiliana: le regole igieniche sono super rigorose.

 

 Tutti gli elementi in acciaio inossidabile (pinzette, spingi cuticole, ecc.) vengono disinfettati e sterilizzati tra ogni trattamento. E per gli altri utensili applichiamo la semplice regola del “monouso”  ! Che si tratti di lime per unghie, bastoncini, raspe o lucidatrici, non vengono mai riutilizzate a posteriori perché non sono più sterilizzabili: quindi o si buttano via o si regalano.

 

 Regole igieniche che rasentano il buon senso, ovviamente. Ma non finisce qui! L’. In discussione: il rischio di trasmissione di malattie della pelle e delle unghie.

I brasiliani hanno quindi dovuto trovare una tecnica di manicure alternativa, senza bacinella né acqua.
La loro soluzione geniale: guanti (e calzini) ripieni di crema  ! La crema contenuta in questi guanti (monouso, ovviamente! ) combina diversi principi attivi per una cura completa al 100%:
cheratina , per favorire la crescita dell’unghia e rafforzarla
amamelide dalle proprietà lenitive
tea tree , un potente antisettico
allantoina , un prodotto curativo per riparare l’unghia
calcio , che nutrirà le unghie
un emolliente studiato per ammorbidire le cuticole

 

 Una miscela esplosiva che non solo cura e rinforza l’unghia, ma idrata anche le mani.
Manicure brasiliana: come funziona?   
 All’inizio della manicure brasiliana indossiamo i guanti, che conserveremo per la maggior parte del trattamento. Affinché la crema sia distribuita correttamente, la manicure ci fa un piccolo massaggio, sottolineando le cuticole. Una volta che la crema è ben penetrata, la manicure taglia l’estremità dei nostri guanti per potersi prendere cura delle nostre unghie.

 

 La manicure brasiliana non lesina sul lavoro sulle cuticole. E in Brasile, non si tratta di avere pezzetti di cuticole che vagano sull’unghia. A differenza della french manicure dove vengono semplicemente spinti indietro al massimo, quindi vengono tagliati  ! 

 Una volta che l’unghia è pulita, non solo la lucidiamo (classico!) ma la raschiamo.Obiettivo: ottenere l’unghia più liscia possibile. Un po’ di confusione, ma il risultato c’è!

 E quando la nostra unghia è davvero perfetta, la manicure ripone la punta di ogni dito nel suo pezzetto di plastica.
 Smalto brasiliano  
 Per l’applicazione della vernice, infine, rimuoviamo i guanti di plastica. Prima sorpresa: ti ritrovi con mani morbidissime e perfettamente idratate per diversi giorni .

 

 Seconda sorpresa: l’applicazione dello smalto brasiliano non ha nulla a che vedere con quella della french manicure, e questo è un eufemismo. In Francia l’unghia si ridisegna toccandone i contorni, con il sacrosanto principio di non traboccare . In Brasile è esattamente il contrario: più trabocchi, meglio è  ! L’obiettivo: che l’unghia sia completamente ricoperta di vernice e successivamente puliamo l’eccesso con un solvente. Di nuovo: confuso, ma efficace!

 

 Ebbene, se la parte “Ho le unghie ricoperte di vernice” ci spaventa un po’, possiamo stare tranquilli: alcuni istituti hanno “  francesizzato  ” un po’ la manicure brasiliana, e offrono un’applicazione di vernice senza traboccare  ! Così si torna subito a casa con unghie perfette!